>RECENSIONE FAR CRY 2 su Xbox360

>

Premessa:

Considerando che aspettavo questo gioco fortemente, dopo l’amore che ho avuto per il primo episodio, noterete una certa presa di parte, poichè lo considero quasi una mia scoperta(che poi non è cosi … ndr). 
Non avendo ancora finito il gioco ma avendone avuto solo un assaggio,la mia recensione sarà più paragonabile ad una preview.
Primo approccio:
La prima cosa che salta all’occhio è l’ambiente,non a caso i primi 4 min circa sarete guidati da un tassista in un tratto di giungla,li potrete avere una breve e veloce idea di dove vi ritroverete una volta iniziata l’avventura.
I fondali sono molto emozionanti,una ottima resa,foschia,condizioni meteorologiche variabili,vento e tempeste,stormi di uccelli in lontananza e animali selvatici,effetti di luce e piante vive danno la sensazione di trovarsi realmente in un ambiente fuori dal comune.
La missione principale consiste nello svolgere missioni per le 2 fazioni ribelli africane,sarete una sorta di mercenario che lavora solo per soldi  e non vi saranno preferenze su come completare le missioni,quindi sarà a voi decidere con quale approccio affrontare i vostri compiti.
Il piu’ delle volte avrete degli amici(sempre che non li abbiate fatti morire) che vi suggeriranno delle vie alternative per completare le missioni o vi forniranno il loro aiuto in cambio di qualche favore…
La tanto discussa AI risulta forse l’unico punto in cui FC2 non eccede,ma cmq non presenta nemici che si lasciano fucilare rimanendo inermi,anzi assisterete a nemici feriti che chiedono aiuto e i compagni che si scopriranno per andare a soccorrerli.
Quindi che amiate l’azione alla Rambo o preferiate fare infiltrazioni evitando il più possibile lo scontro a fuoco,in stile Splinter cell, sarete comunque voi a decidere!
Giocabilità:
I comandi di gioco sono  i classici che ci hanno gia abituato i vari call of duty e derivati,
per cui immeditati.
Le armi che avrete all’inizio saranno poche  e  sopratutto poco precise,infatti sarà dura uccidere i primi nemici,dovendo fare i conti con il  rinculo dei fucili.
Dovrete imparare a dosare granate e lancia fiamme per non rimanere vittime da incendi da voi appiccati.
Potete sempre attingere alle armi dei nemici che avete sterminato,o frugando nei loro accampamenti, ma queste spesso saranno arruginite e si incepperanno di continuo fino ad esplodere nelle peggiore delle ipotesi.
Per sbloccare le nuove armi dovrete completare le missioni secondarie,e acquistarle poi nelle varie armerie sparse per le cittadine.
La gestione delle armi è molto curata,per ogni arma avrete a disposizione delle aggiunte,e poi potrete acquistare delle casse dove depositare le armi, queste casse le ritroverete poi sparse nei vostri vari accampamenti.
Audio:
Uno dei maggiori punti di forza del gioco è senz’altro l’audio.
Per godere a pieno della totalità del gioco bisognerebbe avere un bell’impianto dolby 5.1.
Le campionature dei suoni di armi,auto,foresta e animali è spettacolare.
Il doppiaggio audio è realizzato in maniera meticolosa e risulta convincente.
Longevità:
La campagna single player pare si aggiri sulle 27-30 ore di gioco,di tutto rispetto se si pensa che GTA VI sta sulle 36.
Ci sono anche le missioni secondarie e la possibilità di esplorare la giungla alla ricerca di casse di diamanti che sono sparse nei punti più strambi.
Da sottolineare che per raggiungere le vostre missioni dovrete percorrere spesso diversi km,
e immancabili saranno i posti di blocco che incontrerete per strada,non impossibili da evitare,ma quasi.
Ad aumentare la longevità del gioco c’è un buon comparto multiplayer,
niente di stravolgente,le tipologie di lotta saranno le stesse dei classici sparatutto: deathmach,rubabandiera,gioco a squadre e tutti contro tutti.
A rendere ancora più appetitoso il Multi però è la possibilità di creare ed editare mappe,nonche scaricare quelle degli altri utenti in pochi secondi.
Conclusione:
Farcry2 ad oggi sembra un gioco quasi definitivo,sopra la media.
Diverso dai soliti giochi di guerra e gli FPS futuristici,FC2 ci immerge in un mondo reale,in cui sopravvivere vi creerà non poca fatica.
Sicuramente un pedina che non può mancare agli amanti degli sparatutto.
Articolo precedente
Articolo successivo
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: