Africa 2012

Africa part 1
Sicuro almeno una volta vi sarà capitato di imbattervi in giudizi e racconti di turisti che lasciano perplessi..siti internet e forum per viaggiatori offrono commenti di ogni genere e recensioni per ogni posto del pianeta e ci sono volte che una volta provati alcuni posti di cui avete letto le impressioni sarete rimasti con un affermazione su tutte: “ma che cazzo diceva quello!”
Faccio questa premessa per ricordare che sto raccontando la mia esperienza e mi ritengo abbastanza obbiettivo quando esprimo commenti!;)

Africa part 1

LA MIA PRIMA AFRICA:
La mia avventura in Africa è durata 19 giorni un buon periodo per vedere molte cose e fare tante foto.
Appena arrivati l’impatto è stato subito forte arrivo a Nairobi di notte e pernottamento in una specie di fortino con guardie armate a 10mt dalle favelas dei sobborghi.
Il giorno seguente senza neanche vedere la città siamo subito Partiti direzione Masai Mara, lungo la strada appena usciti dal traffico indescrivibile di Nairobi una scena quasi odierna ci ha dato il benvenuto in Africa,un ragazzo come tutti fanno ha provato ad attraversare la strada poco prima ed è stato travolto e lasciato sull’asfalto senza vita,cruenta Africa dove rischi e morte sono cose odierne.
Proseguendo il viaggio andando verso le zone meno popolose si passano paesini che si sviluppano intorno alla strada principale che la attraversa, posti che fanno capire già molto solo vedendoli di passaggio: gente tutta in strada che rincorre le auto sul l’autostrada cercando di vendere polli o arance o patate,moto taxi tutti parcheggiati in attesa di trasportare qualcosa o qualcuno per pochi kesh,gente che dorme sul ciglio della strada aspettando il bus…

Africa part 1

Eravamo preparati a vedere la povertà ma non a vedere la gente cosi a suo agio in simili condizioni.
Arrivati alla riserva prese le nostre tende nei lodge facciamo il primo game drive, il Mara e senza dubbio il parco del Kenya che piu rispecchia il paesaggio africano della savana,animali a non finire,furgoni di turisti a non finire strade piu ramificate di una città,ma nonostante il traffico rimane un posto molto suggestivo.

Africa part 1

Eh si tocca ammetterlo mai quanto durante i safari che ho fatto ho detestato i turisti,invasivi e troppi per quello che doveva essere un paradiso animale,che invece tra Mara nakuru e amboseli erano piu intasati delle strade normali,ma me lo sarei aspettato.
Il giorno seguente siamo andati al fiume Mara per cercare di assistere alla migrazione ma dopo 3 ore di appostamenti e inseguimenti ad un branco di 500gnu questi non se la sono sentita di attraversare e ci hanno lasciato con la bocca asciutta come i coccodrilli che erano sotto ad aspettarli!

Africa part 1

Il giorno seguente siamo partiti per Nakuru Lake, alla volta dei Flamingo che dovevano tingere di rosa il lago, cosa che purtroppo non è avvenuta a causa dell’assenza dei volatili che avevano deciso di non passare le vacanze al lago quest’anno…(grrrrR!)

Africa part 1

Il periodo trascorso al lago nonostante la pioggia è stato reso piacevole da qualche avvistamento di Rhino e Leone ma sopratutto da un resort di extra lusso che aveva un affaccio bellissimo che era affollato di babbuini…giorno seguente si è ripartiti subito alla volta del monte Kilimanjaro e il famoso Amboseli National Park!

Africa part 1

Un giorno di viaggio intero e poi nottata in un altro lodge da urlo! E pensare che io ero partito con l’idea di fare una vacanza allo stato brado, selvaggio, invece mi sono ritrovato a farmi doccia calda con idromassaggio e piacevoli dormite al fresco di lodge tendati ma di estremo lusso!
Ultimo giorno di Safari l’abbiamo trascorso interamente al parco amboseli dalle 6,30 di mattina alle 17,45 di pomeriggio.
Chi conosce Amboseli soltanto può capire cosa abbiamo provato…

Africa part 1

cerco di descriverlo in breve, il parco offre una vista meravigliosa essendo alle falde del monte più grande dell’africa, che sormonta il paesaggio dall’alto dei suoi 6km di altezza… Oltre al kilimanjaro è possibile vedere centinaia di elefanti di tutti i tipi,alti,magri,giovani e veccchi,giganti e minuti,in gruppo o solitari… assieme agli elefanti non si riescono a contare le zebre e le gazzelle che ci sono…per il resto….deserto.

Africa part 1

Kilometri e kilometri di deserto,steppa,arido,polveroso.
Per ore non si riesce a vedere altro che furgoni di turisti, gli unici punti di interesse certificati è un lodge abbandonato abitato dai babbuini e un monte panoramico dove tutti si fermano per pranzo e per scattare 2 foto…per il resto deserto, tanto che in 8 e passa ore di safari avrò dormito almeno 5 ore….peccato,forse passare una giornata intera nei parchi non conviene poichè nelle ore centrali gli animali si nascondono chissà dove…
Finito Amboseli siamo partiti alla volta di Mombasa…8h ancora in van,le ultime.

Africa part 1

Mombasa deve essere una bella cittadina,un porto di mare,non sono riuscito a vederla, ma ci sono passato in mezzo e credo di non aver mai ma mai visto cosi tanti mezzi pesanti e traffico come a Mombasa…
Arrivati a Watamu finalmente ci aspetta il mare, sapevamo che era la stagione delle alghe ma nonostante tutto la baia di Watamu è ugualmente suggestiva e quando arriva l’alta marea tutto cambia aspetto. La spiaggia più bella è senza dubbio però El Garoda una baia a 6 km dal Watamu che si può raggiungere facilmente con 150kesh in tuk-tuk.
Mi sembra obbligato pubblicizzare un ragazzo li che mi ha trattato benissimo, si chiama Sule(credo si scriva cosi), non è Zucchero il rastone, ma è un tipo giovane sui 26anni molto in gamba che cucina divinamente! Se andate li passate da lui, mi ringrazierete.
Per il resto ho passato solo 4 giorni in (come la chiamano loro) Milano2, e una delle cose che non mi dimenticherò mai di quel posto è il buio.
Si perchè nel periodo in cui sono stato in Africa non ho mai avvistato la Luna. Di conseguenza il cielo era nero nero.
Via da Watamu siamo, finalmente, partiti verso Zanzibar…viaggiato con la Fly540 che devo essere onesto si è comportata eccellentemente nonostante la tratta di appena 40min.
L’arrivo a Zanzibar è stato accolto con il solito dribbling ai tips per bagaglio,tips per immigration e taxi assedio. Stavolta c’era anche la difficoltà di cambio valuta e dalla necessità di prelevare subito….finite queste pratiche siamo potuti andare al nostro Kendwa Rocks.

Zanzibar

Una piccola premessa sull’isola, io non ho avuto grandi occasioni per girarla,anzi tutt’altro ero in una parte dell’isola in cui per raggiungere Stone Town occorrevano 50$ di taxi e 1,20h di auto…
Mi sarebbe piaciuto girare e visitare come ho fatto in Tailandia ma qui non era fattibile un po’ per la zona dove alloggiavo che non aveva centri abitati vicini, un po perchè quando cala la luce con quel buio è sempre poco sicuro addentrarsi in zone che non si conoscono, considerando poi che gia di giorno ti assalgono beach boy e venditori ambulanti…
Detto questo Zanzibar è un paradiso,ma ancora per poco. È fuori da ogni dubbio che sia, per me, il mare più bello mai visto, colori celesti, fondali bianchi e acqua cristallina.

Zanzibar

Questo meraviglioso mare, si affianca ad un verde della vegetazione che crea uno spettacolo di colori indescrivibile.
Facendo snorkeling non si è riuscito a scorgere una grande barriera corallina,che sicuramente sarà a disposizione solo dei Sub,però c’era una folta fauna marina molto colorata! Andando verso Mnemba ci siamo addentrati nella costa Est di Zanzibar, dove tutto è più selvaggio,dove non ci sono insediamenti umani e resort che deteriorano il panorama e lo spettacolo li era fuori da ogni immaginario.

Zanzibar
8 giorni di relax sono bastati sull’isola,che nonostante un tempo talvolta tropicale ci ha regalato bagni e tramonti da sogno.
Peccato per gli abitanti che differentemente dal Kenya erano maleducati e sulle loro, a questo giudizio forse però fa peso lo scarso servizio e le sventure capitate al Kendwa Rocks…
Insomma un Africa diversa, diversa da quello che mi aspettavo, diversa nel clima che pensavo soffocante, ma comunque ricca di emozioni, di esperienze e visioni che, anche se già assaporate in tutte le salse sugli schermi, dal vivo lasciano un ricordo indelebile che diventa sempre più prezioso con il passare dei giorni.

Africa part 1

Le altre foto del viaggio sono visibili QUI

Lascia un commento

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: