TASSO D’INCOMPETENZA

in questo periodo sto cambiando casa, e per una volta tanto ho dovuto assumere io qualcuno che lavorasse per me…
ho dovuto avere a che fare con vari generi di venditori e con varie tipologie di settori, arredo, edilizia, ecc ecc…
beh cosa ho riscontrato da questi mesi di duro lavoro????
che gli italiani fanno le cose con il CULO.

c’è un tasso di incompetenza che neanche in tailandia o in africa ho trovato..
muratori che non sanno mettere le spine, venditori di cucine che per farti preventivo basso(questa è bella mi è successa poco fa) ti “omettono” volutamente ma senza fartelo apparire il frigorifero, giusto un ogettino da pochi euro….
oppure venditori di quei famosi sofà che ti garantiscono al momento della firma che tempi massimi di consegna sono 60 gg (che in tempo di crisi loro sono oberrati di ordini e non riescono a fare prima….incredibile) e invece a pochi giorni dalla scadenza i giorni miracolosamente lievitano a “data da definirsi”….
come se un cliente mi chiede un sito internet pronto per il mese prossimo anzi facciamo tra 60 giorni lavorativi ed io alla data della scadenza al telefono gli rispondo: ” scusa il sito non è pronto, sai sono pieno di lavori per altri e la data della consegna slitta a non so quando” si certo perchè se fosse cosi non voglio vedere come mi pagano….

oppure bella anche questa “salve dovrei ordinare un caminetto quanto ci mettono ad arrivare?”…il venditore “quel modello li noi lo abbiamo in magazzino tempo 7 gg è a casa” e poi passano 45gg prima di vederlo.

un falegname che ti deve fare un armadio e ti fa 2 volte la stessa anta e ti dice per rifarla mi ci vogliono 3 settimane? 3 settimane per un tuo errore???? ed io? PAGO.
ma santo dio, ma come cazzo va il mondo??? io lavoro da freelance e sebbene faccio sempre tutto nei tempi stabiliti senza cannare mai un lavoro, per vedere i 2 spicci che mi spettano devo sudare 7 camice questi sbagliano,ti rubano,ti ingannano da tutte le parti ed io che posso fare per farmi valere?…..
solo pagare e alla svelta se vuoi la roba!

NO COMMENT … sto paese di vecchi ha proprio bisogno di rinnovarsi. ci vorrebbe una bella svolta, altro che Monti e la sua manica di burattini, qua in primis le persone devono imparare a lavorare BENE e SODO !!! siamo indietro anni luce!!!!url

Icona Makerbot Replicator 2

Replicator2

5 Reasons You Might Not Want to Use WordPress(from inspirationfeed.com)

WordPress is the CMS of choice everywhere right now. No, scratch that! WordPress is the favorite site builder online today.

Why?

With over 70 million websites running on WordPress and almost half of the top 100 blogs using it, there’s no doubt about its popularity.

WordPress currently owns 55% market share for all CMS and it’s often the only option recommended by a large majority of bloggers online.

In fact, if you’re new to online technology you’ll almost be convinced that WordPress is the only option for creating blogs and websites.

The good news is it isn’t!

WordPress is great and has its own VERY BIG market share; it has created solutions and businesses for people online. If you want custom WordPress themes, specialized WordPress Hosting or you want to hirea designer to help you customize your blog, there are countless options.

This article isn’t written to attack WordPress but to make you realize that, while WordPress is great, you don’t necessarily have to use it. There are advantages and disadvantages to using WordPress, but you’re only often reading about the advantages.

It’s important to take note of these disadvantages and consider using an alternative, especially if you’re asmall business that needs a website.

Here are 5 valid reasons you might not want to use WordPress.

1. It Can be Very Vulnerable

The number one disadvantage to using WordPress that most WordPress users aren’t aware of is how vulnerable WordPress can be.

WordPress is open source and relies on a community of developers to come up with the resources you’ll need to customize it; this includes themes and plugins.

Every theme or plugin you use on your WordPress site is written by a different person; since there’s no particular organization/body that monitors WordPress themes or plugins, this mean there could be a bug in the plugin you use on your site.

In case you don’t know this, with WordPress, a single plugin can allow access to your admin dashboard; unless you’re actively taking measures to secure your WordPress blog, then you can’t be totally assured.

Also, WordPress runs on PHP and stores important details in your MYSQL database which leaves a potential for SQL injection attacks. Being vulnerable to brute force attacks is also one major disadvantage of using WordPress, unless you install a plugin to counter this.

2. It Can be Very Expensive

No, don’t get me wrong. WordPress is “free”. It’s free to download and install WordPress but having just WordPress is not going to work, unless you don’t want your website to stand out from a large part of the 70+ million websites using WordPress.

You see WordPress everywhere and when you start seeing the same version of a site using WordPress, it becomes less memorable; that’s why WordPress is expensive.

To ensure your WordPress blog is properly designed and always active, you’ll have to spend several thousands of dollars.

Also, with the numerous WordPress updates and changes being rolled out regularly it’s only a matter of time before you start having issues with your “outdated” design and you’ll often have to pay hundreds or thousands of dollars to ensure your WordPress website is active again.

The only way out of this is to be a WordPress designer yourself.

3. You Have to Constantly Update Your Website

This is designed to be a good thing but when you consider the frequency of WordPress updates and the compatibility issues that come with it (updating plugins etc.) then it’s not necessarily a good thing.

With every update, you risk issues with your website template – which often costs thousands of dollars – and some of your plugins.

Maintenance in WordPress is a whole issue on its own; you can’t use WordPress without constantly updating it and you have to be ready to make changes to your template or plugins when you update.

If you have the budget, a designer or programmer or the resources to manage these updates, WordPress is great. Otherwise, you might want to stick to using other solutions.

4. WordPress Uses a Lot of Resources

For WordPress to be very effective, you’ll often have to install a lot of plugins.

A basic WordPress installation is useless and requires a theme and at least a few plugins to work effectively. On the surface, this isn’t much of a problem but the more WordPress plugins you install the slower your website becomes.

What if you can’t do without these plugins and what if you don’t have the budget or resources for coding these features into your WordPress template? You go for an increasingly slowing website.

In terms of server resources, WordPress also uses a lot more resources than a plain HTML website or a PHP template site so, unless you find a quality WordPress hosting solution, you risk being suspended by your host if you get a lot of visitors and use WordPress on a shared hosting.

5. You Can Easily Run into SEO Issues

It’s important to pay special attention to this unless you already have SEO access.

WordPress is purported to be very SEO friendly but the reality is that almost every open source CMS is. WordPress can easily get you into SEO problems if you don’t have SEO knowledge; a major culprit is the tagging and category system used by WordPress.

Unless you decide to make your tags and categories “noindex”, every single tag you create and every single category you add your content to will have a duplicate form of that content. As a result, some people have 10 versions of the same content and wonder why they’re experiencing the same issue.

If you have advanced SEO knowledge, this won’t be an issue but not everybody possesses this kind of knowledge. Most of the people reading this article probably didn’t know this until today.

WordPress Alternatives

While this article contains some valid points, it won’t be complete without listing some quality WordPress alternatives.

Since almost every other CMS has the same issues as WordPress, I will be listing HTML site builders in the alternative sections. Don’t be deceived though, you’ll get quality looking websites with these tools that are built online in a breeze.

1. Easy WebContent

easywebcontent 5 Reasons You Might Not Want to Use WordPress

One of the best WordPress alternatives available online today, this is tool that provides an HTML site builder and an HTML website editor to help people create better looking websites.

Easy WebContent costs a monthly fee and helps you host your website, your content and everything else. You will also be provided with a WYSIWYG editor and can customize your site to look however you want even if you’re not a designer. There’s also a blog feature if you want a blog as an addon to your website.

2. Wix

wix 5 Reasons You Might Not Want to Use WordPress

Similar to Easy WebContent mentioned above, Wix also has a set of features that allow you to build professional websites that doesn’t rely on WordPress.

The two tools listed above will help you create good looking, WYSIWYG websites without having to rely on WordPress or experience the hassles that come with it.

3. Tumblr

tumblr1 5 Reasons You Might Not Want to Use WordPress

Tumblr lets you effortlessly share anything. Post text, photos, quotes, links, music, and videos from your browser, phone, desktop, email or wherever you happen to be. You can customize everything, from colors to your theme’s HTML. Tumblr is 100% free, however you can purchase high quality themes if you wish.

4. Squarespace

squarespace 5 Reasons You Might Not Want to Use WordPress

Squarespace starts you with beautiful templates right out of the box — each handcrafted by our award-winning design team to make your content stand out. Whether you need simple pages, sophisticated galleries, or a professional blog – it all comes standard with your Squarespace website. If you sign up now, you will get a 14 day free trial.

5. Virb

virb 5 Reasons You Might Not Want to Use WordPress

Whether you’re a novice or a pro, a photographer, a band, a small business, or anything in between, Virb is perfect for building your site—quickly and easily. You don’t have to be a web professional to have a professional-looking site with Virb. Our simplified site builder eliminates all the coding and over-complicated web jargon. You can build your own website for only $10 a month, or try Virb free for 10 days!

Share Your Own WordPress Alternatives?

I know there are other WordPress alternatives but the two listed above are the ones I’ve experienced. What other site builder can you recommend as a WordPress alternative? Is there a WordPress disadvantage I failed to mention in this article?

Fonte:http://inspirationfeed.com/

Il futuro sarà questo…

stampa a casa quello che ti serve....

stampa a casa quello che ti serve….

Cercasi talenti.

Continuano le ricerche per la formazione del team.

sono aperte le candidature per le seguenti posizioni:
-2 programmatori
-un grafico
-uno scripter
-un composer

è richiesta serietà,passione e voglia di fare.

Gameinitaly nasce dalla volontà di creare videogame con spunti nuovi e innovativi, uscendo dalle mode e dagli standard comuni.
Il progetto consiste nel fondare un team di sviluppo e realizzare una demo promozionale per poi buttarsi in progetti più profondi e ambiziosi.

se hai voglia di partecipare alla realizzazione del primo progetto un platform 2d fuori dagli schemi scrivi a Gameinitaly@hotmail.it per avere maggiori informazioni.

Eng:
We still looking for talented guys to enjoy the team
here there are the avalaible position for:
-2 developpers (mac/win)
-1 graphic designer
-1 scripter

game in italy is a free project that wants to make indie game for mac and windows users.
We are building a team for creating fresh new amazing games, far from the usual games.
The intent is to build up a small team and develop a free promotional demo.

if you are interested and you want to participate to our first project, a 2d platform don’t esitate
ask more infos at Gameinitaly@hotmail.it

10 tipi di fotografi da cui stare alla larga (seconda parte)

ispirato dall’articolo 10 tipi di fotografi da cui stare alla larga  del sito lucidistorte.com che ho condiviso l’altro giorno che elencava le tipologie di fotografi da evitare,

ho deciso di ampliare la classifica con 5 posizioni che secondo me non sono state inserite…:

5 – il fotografo da compatire:

è colui che parte carico di voglia di fare,che si porta con se tutta l’attrezzatura necessaria e quando si mette li per scattare dopo il primo click dice “cavolo ma a me non viene” oppure anche “oggi non sono proprio in vena”

ancora “questo posto non mi ispira” e finisce con ” basta, oggi non mi viene nulla, che palle”

4 – il fotografo sono io:

è una razza interessantissima e molto divertente, è quel tipo di persona che come incontra un altro fotografo gli squadra tutta l’attrezzatura e comincia a sparare commenti “beh se fotografi con lenti cinesi come il Tamron e Sigma cosa pretendi” e infierisce con ” io uso solo ottiche nuove tutte di casa Canon/Nikon”,

“cosa serve avere quei fondi di bottiglia li?” e anche “si vede anche dal monitor della camera la qualità della lente, non te ne rendi conto?” e se ne va con una perla come “dilettante”

3- il fotografo silenzioso:

 sono quelle persone che li vedi nascosti in silenzio, dietro a tutti, che non parlano, che hanno la faccia spaventata, che non gli daresti una lira, che sono con attrezzature spesso inappropriate…ma che poi quando ti fanno vedere le foto che hanno fatto rimani sbigottito.

2- il foto-auto-ritrattista:

anche loro sono secondo me dei topclass. non importa dove come e quando, se non hai niente di interessante da fotografare cosa c’è di meglio che fotografare se stessi in tutte le salse? sdraiati,in mare, sotto la pioggia, o in montagna, vicino ai fulmini in mezzo ad un teatro, loro non guardano attraverso l’obbiettivo, ci si specchiano davanti!

1- il foto-attrezzato:

primo posto per colui a cui non importa cosa ti serve,dove stai andando, il fotoattrezzato è colui che ha sempre tutto con se…ma tutto tutto. Prima di imparare a fare foto avevano già un set di fotografia e uno studio in casa da far invidia a Terry Richardson, non si fanno mancare niente, e rigorosamente tutto con i massimi standard….il loro zaino è sempre cosi fornito: 4 corpi macchina full frame, un grandangolo,un fisheye,un grandangolo TS-E,uno zoom tutto fare,un 35mm fisso,un 40mm fisso, un 50m luminoso,una lente macro,un super tele zoom e uno zoom fisso da 400mm, poi, 2 flash speedlight,un softbox,pannelli riflettenti,2 cavalletti(di cui uno in carbonio per restare piu leggeri),180gb di schede di memoria,un ipad per vedere le foto meglio e per finire una decina di flitri per ogni esigenza…questo solo per restare leggeri e viaggiare agevolmente!

buona Luce a tutti!

domani è lunedi?…NOOOOO!!!!

monday?noooooo! by Luca Rossi (Cavalars) on 500px.com
monday?noooooo! by Luca Rossi

10 tipi di fotografi da cui stare alla larga

peggiori_fotografi

10°: L’incompreso

Inizio questa piccola claffisica dei 10 tipi di fotografi da cui stare alla larga con un grande classico che interessa soprattutto quei fotografi alle prime armi, tutte quelle persone che non hanno l’umiltà di ammettere che i loro scatti sono ancora “acerbi” ma riescono, con una convinzione da premio oscar, a dare la colpa alla società…alla mancanza di gusto del mondo intero. Di chi sto parlando? ma dei fotografi incompresi!
Non importa se hanno fotografato un semplice posacenere o un divano in penombra, guardando le loro immagini è impossibile pensare che si tratti di un semplice scatto effettuato per sbaglio durante uno sbadiglio…la loro è arte. Punto.

posacenere

9°: Il fotografo fai da te

Al nono posto troviamo il “fotografo fai-da-te“, una strana chimera a metà strada tra Mac Gyver e Giovanni Muciaccia. Questo tipo di fotografo riesce ad auto-costruirsi praticamente qualsiasi cosa. Vi serve un softbox? Basta un contenitore in plastica di Ikea, delle lampadine e un po di colla. Vi serve un obiettivo fish-eye? perchè non smontare lo spioncino della porta di casa?
Questi feticisti del Bricofer riescono a crearsi un vero e proprio studio fotografico con del cartoncino e una graffetta ottenendo in alcuni casi dei risultati straordinari…ma attenzione, controllate che abbiano un salvavita a casa.

ikea

8°: Il venditore

Il “fotografo venditore” potremmo definirlo come l’imprenditore della fotocamera, il Vanna Marchi degli accessori fotografici. Questi individui popolano e-bay e riescono ad avere diversi account sui vari forum tutto questo per rivendere la propria attrezzatura fotografica, per comprarne di nuova o guadagnarci sopra qualcosa…venderebbero anche i loro figli come aiuto fotografo se potessero.

e-bay

7°: Lo spammone

Con il concorso leica ne abbiamo avuto una prova tangibile: il fotografi che fanno spam sono troppi.
Calati nella parte dei PR della peggior discoteca di Ostia questi fotografi usano ogni mezzo a loro disposizione (facebook, e-mail, twitter) per chiedere voti per i concorsi ai quali partecipano o per pubblicizzare le loro immagini il più delle volte vergognose.

spam

6°: Il “senza pudore”

Arrivati alla sesta posizione iniziamo a fare sul serio: il “senza pudore” è quel fotografo che abbagliato dalla carriera professionale di Corona si mette ogni giorno nei panni di un vero e proprio paparazzo. Una vecchia è caduta in mezzo la strada e sta per arrivare un camion a folle velocità?? “Wow, CLICK!” Un borseggiatore ruba nella borsa di una turista nella metro? “Figo, CLICK!“.
Il “senza pudore” non si ferma davanti a nulla, spesso appassionato di street photography è capace di fermare una marcia funebre per ottenere una foto decente.

faccia_da_culo

5°: Il critico d’arte

Con il critico d’arte entriamo nella top five: iniziamo con il dire che il fotografo critico passa più tempo a criticare il lavoro degli altri che a fotografare. Non importa quanto bella possa essere una foto, il “critico d’arte” troverà sicuramente dei difetti di composizione, ombre troppo scure, luci troppo chiare, espressioni troppo plastiche, plastiche troppo espressive.
E’ impossibile accontentare il fotografo critico se non sotto compenso. I professionisti della critica riescono a mettere in discussione anche le opere dei più grandi fotografi, scattando una media di tre foto al mese.

capra!

4°: Il post-produttore

Appena sotto l’ultimo gradino del podio troviamo “il post-produttore“…sarò breve: il fotografo post-produttore punta tutto sulla modifica successiva delle sue foto con programmi di fotoritocco come Photoshop. Il post-produttore non pone limiti ai viraggi e alle modifiche più estreme come il ritaglio del soggetto e il suo riposizionamento su un altro sfondo o la più famosa “pelle di cera”. Non dimentichiamoci che se una foto non funziona c’è sempre il bianco e nero, basta aggiungere un pò di grana e il gioco è fatto!

errori_photoshop

Terzo Posto: Il saccente

Eccoci sul podio, sale sull’ultimo gradino il fotografo saccente. Fotografi professionisti, ma anche personaggi mediocri che hanno avuto un po troppi complimenti nella loro vita, i saccenti sono molti ma cosa ben più pericolosa in alcuni casi si avvalgono di una schiera di fan che pende letteralmente dalle loro labbra.
Arrivati al punto di non dover imparare più da nulla e da nessuno i saccenti si crogiolano nella loro cuccia/studio e dispensano il loro sapere, a volte a pagamento a volte per il gusto di dar fiato alla bocca. Una cosa è certa, non cercate di avere una conversazione decente con uno di loro.

professore fotografia

Secondo Posto: Il Nikon/Canon dipendente

Al secondo posto ci sono i miei preferiti, le pedine di tutti gli esperimenti di marketing esercitati dai più grandi produttori di fotocamere: i fan-boy.
Prima di guardare una foto la domanda che ti pongono è sempre la stessa: con che fotocamera scatti? sei un Canonista o un Nikonista? “Sono uno che cerca di ottenere il massimo dall’attrezzatura che ho”, è questa la mia risposta di sempre.
Convinti che basti avere una buona attrezzatura per ottenere una buona foto sono gli stessi che con una curiosità maniacale spulciano i dati EXIF di ogni foto per vedere con che macchina fotografica e obiettivo è stata scattata.
Andate da un cuoco e provate a dirgli: che buon pranzo! chissà che pentole hai utilizzato per farlo così buono…e vediamo se non vi beccate qualche insulto ;)

nikon_canon

Primo Posto: Il fotografo porco

Faticosamente arriviamo alla creme de la creme dell’ordine dei fotografi, al posto più alto della nostra classifica ma non per questo meno popolato…troviamo il fotografo porco.
Perchè farsi una vita sociale, conoscere una ragazza e averci un rapporto sessuale sano e consensuale quando si può improvvisarsi fotografo e far spogliare decine di modelle davanti ai nostri occhi sperando di incontrare una escort?? Semplicemente perchè è penoso.

fotografo_porco

Conosco diverse modelle e tutte hanno in comune la stessa storia, siamo chiari: il loro lavoro è posare, anche per del nudo, ma questo non giustifica il porco a chiedergli delle “prestazioni extra”, a cercare pretesti per toccarle e cercare continuamente “l’approccio”.
Anche il più elegante dei porci si riconosce benissimo, nonostante i galanti inviti a cena e le belle parole non possono nascondere la loro viscidezza che non perdono l’occasione di mettere in mostra anche nel mondo virtuale, utilizzando nel peggiore dei modi i social network come facebook.

Spero abbiate letto con la giusta ironia questa classifica :) vi riconoscete in qualche punto? conoscete tipi di fotografi peggiori?? scrivetelo nei commenti!

fotografo_bimbo_minchia

Fonte: 10 tipi di fotografi da cui stare alla larga.

Autunno attaccati alla Playstation!

Un autunno questo che si prospetta ricco di emozioni per gli appassionati di videgames…
facciamo il punto della situazione:

12 ottobre Disonhored: un titolo che ricorda un po Bioshock ma che sembra molto innovativo sebbene scarso di plot.

23 ottobre Medal of honour Warfighter: non il classico sparatutto batterà Bf3? vedremo…

31 ottobre Assassin’s creed 3: forse l’unico della serie che potrebbe piacermi, ma di sicuro un titolo destinato a fare storia.

29 Novembre Far Cry 3: annunciato capolavoro e mio al 100%

TBA 2013 The last of us: forse uno tra i più acclamati dai video sembra fare il c*** a tutti!

TBA 2013 Grand theft auto VI: che dire si aspetta solo una data…. e qualche video in più….

diamoci dentro allora!!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: